Articoli nella categoria L’angolo di Marianna

La mia opinione sulle unioni civili

In questi ultimi tempi non si fa altro che parlare di unioni civili. TV, giornali, internet, etc … ne riempiono i loro rotocalchi. Opinionisti e persone comuni, vips e politici dibattono e il parlamento deve o no approvarne una serie di leggi. Ma cosa sono le unioni civili? Per unioni civili si intendono tutte quelle forme di convivenza tra due persone, legate tra loro da vincoli sentimentali ed economici che non si sposano, (o volontariamente o perché impossibilitati) alle quali gli ordinamenti giuridici abbiano riconosciuto uno status giuridico. Le classi di unioni civili sono variegate in quanto si hanno rapporti tra sesso diverso e tra stesso sesso e l’ordinazione giuridica ha emanato varie regole. In Europa in molti paesi è già consentito mentre nel nostro (come in altri) non lo è ancora. Ed è per questo che il dibattito è acceso. C’è stata la manifestazione a favore di queste unioni e il Family Day che invece ne è contro. La mia opinione? Si sta discutendo non solo di queste unioni ma anche di utero in affitto e di adozione da parte di coppie omosessuali. Io credo nella libertà di ciascun individuo di prendere decisioni e fare della vita ciò che gli pare (nel rispetto delle leggi e della decenza naturalmente!). Se un uomo è gay ed ama un altro uomo che faccia ciò che vuole, lo stesso se lo è una donna: state insieme e convivete come un sacco di coppie eterosessuali non sposate. Ma per quanto riguarda l’adozione di un bambino io dico NO!!! Dico no perché Dio ha creato maschio e femmina per formare una famiglia che procreasse e si espandesse sulla Terra. Con che si insemina una donna? Con un uomo. Come fa un uomo ad avere un figlio? Con una donna. Non si è mai sentito il contrario. Sono convinta che un bambino ha bisogno di una figura materna (donna) e di una paterna (uomo), il resto non lo contemplo ne lo approvo. Purtroppo poi ci sono i genitori singles perché divorziati o vedovi ma questo non lo si può paragonare all’unione di due persone dello stesso sesso che vogliono figli. Non sono omofoba ne razzista ma reputo l’adozione da parte di genitori dello stesso sesso una pratica infattibile. Per quanto riguarda l’utero in affitto sono contraria: basterebbe rendere più semplice ma comunque efficace e controllato il sistema di adozioni in Italia e migliaia di bambini abbandonati da chi non li voleva avrebbe una vera FAMIGLIA! In Parlamento stanno dibattendo queste leggi, vedremo e ne riparleremo nel blog su come andrà a finire la questione.

Tra 20 giorni è Natale: come vivo questa attesa

Oggi è il 4 dicembre e tra 20 giorni circa sarà Natale. Di nuovo. Io non ho mai atteso con ansia il Natale, nemmeno quando ero più piccola. Tutti i bambini hanno quest’ansia di arrivare a quei giorni, mangiare tanti dolci, scartare i regali, giocare con i cuginetti, e così via. Ma cos’è diventato oggi il Natale? Uno spreco di soldi e tempo, il festival dell’ingordigia, chili e chili di cibo non usato gettati nel cesso, intere famiglie riunite che se potessero si ammazzerebbero ma per Natale ipocritamente si sorridono e si baciano. Baci di Giuda, sì, proprio quel Giuda che tradì il Cristo, quel Gesù a cui in “teoria” dovrebbe essere dedicata questa festa. Ma è così? Non sto a dirvi che Gesù non è nato il 25 dicembre perché a momenti lo sanno pure i bebè appena partoriti ma solo farvi riflettere su questa festa che fra poco andremo a celebrare. Ogni anno i numeri di omicidi nel periodo natalizio aumentano esponenzialmente, le famiglie chiuse in casa mangiano talmente tanto da stare male, le finanze che vacillano sovraccaricate da pacchi su pacchi e regali inutili venduti su Ebay, etc… Un elenco infinito di terribili reazioni a catena scaturite da questa inutile festa! Dopo questo articolo sicuramente avrò “milioni” di persone che mi insulteranno o mi si scaglieranno contro, vabbé, ma sono convinta che ci sarà anche chi mi darà la mano essendo d’accordo con quello che dico. Io ODIO l’ipocrisia, mi fa venire la nausea, l’orticaria, il voltastomaco e il Natale è una delle occasioni per antonomasia nel poter dimostrare questa deprecabile qualità. L’animo umano può essere pieno di buone qualità ma quando mette in atto quelle più terribili arriviamo al bivio della cattiveria. Eh sì, se vogliamo essere buoni o cattivi non serve una data. Se volete fare un dono, fatelo col cuore, qualsiasi giorno dell’anno. Amate chi vi ama e cercate di vivere in pace SEMPRE non solo nel periodo natalizio. La vita è troppo breve per essere sprecata a rincorrere i mulini a vento.

Sono meglio gli animali o le persone?

Spesso mi sono trovata a discutere con alcune persone (tra cui il mio ragazzo) su un argomento un po’ spinoso: Sono meglio gli animali o le persone? In queste discussioni (pacifiche, naturalmente) mi ritrovavo sempre dalla parte del torto in quanto io sostenevo che un animale, per quanto affetto o attenzioni ti possa dare, è pur sempre un animale e quindi è limitato, a differenza di un essere umano. Io non possiedo purtroppo un animale domestico, ma mi piacerebbe averne uno e sono sicura che mi darebbe tanto affetto. A me piacciono molto gli animali e i gatti sono i miei preferiti, ma non disdegno cani, procioni, etc… Vi faccio l’esempio di una dolce gattina nera che io affettuosamente chiamavo Pinke (per via del suo collarino rosa col campanellino) e che ho avuto il “privilegio” di conoscere. Lei non era mia ma la incontravo spesso vicino casa: ci sono entrata così in confidenza che lei mi riconosceva dal rumore dei passi e veniva a trovarmi a casa direttamente lei!! Una gatta coccolosa, dolce e molto bella!! Purtroppo la gatta è morta qualche tempo fa, non era vecchia, ma, secondo i padroni, l’aveva presa in pieno una macchina! Non so sinceramente la causa precisa della sua dipartita ma a me è dispiaciuto moltissimo “perderla” (anche se non era mia) perché le ero (e le sono) molto affezionata. Non mi vergogno a dire che ho pure pianto perché era morta! Ed era un animale, un semplice animale che poi semplice non è. Posso dire che dopo questa esperienza mi devo un po’ ravvedere sull’opinione che avevo precedentemente riguardo alla domanda iniziale (Sono meglio gli animali o le persone?). Voi potreste dire: “Una gatta e cambi idea?” No, non è SOLAMENTE per quello ma se accendete pure voi il telegiornale o la radio se ne sentono di tutti i colori, omicidi, violenze, rapine, etc … e da chi sono perpetrate???? Da esseri umani, dal cosiddetto Homo Sapiens (che di sapiens ha ben poco in questi casi) che ammazza, ruba, fa del male per il semplice gusto di farlo mentre un animale, se uccide, lo fa per istinto, per sua esigenza collegata alla legge del più forte nella natura. Sono convinta comunque che la razza umana può fare di meglio e che se ci si mette d’impegno riesce a donare agli altri sentimenti molto intensi ma ultimamente mi sta deludendo molto! Una notizia che possiamo ricollegare a questo argomento è quella dell’ospedale di Treviglio, nel bergamasco, dove si potranno far accedere liberamente gli animali domestici in corsia. Naturalmente sono esclusi alcuni reparti (rianimazione, anestesia, chirurgia generale e ginecologia) per ovvi motivi. Quindi, oltre a parenti e amici che vengono a trovare un malato, potranno fare anche loro una “visita” ai propri cari i fidi compagni domestici. Gli animali dovranno essere in regola e gli altri degenti con cui il malato divide la stanza dovranno dare il loro consenso. Questo sarà un modo non solo per aiutare i pazienti ricoverati che hanno patologie che li portano ad essere fragili o molto sensibili ma sarà anche un modo per disciplinare l’accesso dei cani-guida per i ciechi. Un passo avanti nella regolarizzazione di tale norma non solo a livello di città o regione ma soprattutto di nazione. Purtroppo poi leggi nel giornale che un uomo lega un gatto con un fil di ferro alla gola e lo decapita “solo” perché gli entrava nel giardino, tra l’altro un gattino giovane, un cuccioletto. E non dico altro.
La domanda finale è: Chi è la vera bestia? L’uomo o l’animale?

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Iscriviti alla nostra Newsletter